Excite

Roma, terzo stupro in dieci giorni: tre somali arrestati

Roma sembra essere diventata una capitale violenta. In dieci giorni sono stati denunciati tre stupri che hanno attirato l'attenzione dell'opinione pubblica e dei media. Vittime tre donne, una a Villa Borghese, un'altra vicino Piazza di Spagna e l'ultima, pochi giorni fa, all'ex ambasciata somala a via dei Villini.

Il Colosseo, sarà di nuovo acceso, per solidarietà, ma questo non basta, la città chiede più sicurezza e la reazione del sindaco Gianni Alemanno è stata quella di voler chiudere l'edificio dove ci sono alcuni rifugiati somali: 'Quel posto va chiuso, è una vergogna. E vanno espulse tutte le settanta persone che ci sono dentro e che non hanno fatto nulla mentre si commetteva una violenza sessuale efferata. O l'ambasciatore è in grado di riprendere il controllo di quel posto oppure va murato'.

La diciottenne, che ha denunciato la violenza, afferma di aver incontrato un uomo alla stazione Termini e dopo qualche bicchiere di troppo si è trovata svestita e in stato di incoscienza la mattina seguente proprio nell'edificio. Ha sporto subito denuncia e ha identificato tre uomini e tra questi uno è stato già liberato.

L'Alto commissariato Onu per i rifugiati ha seguito la vicenda e pur sostenendo e portando la propria solidarietà alla ragazza c'è preoccupazione. Laura Boldrini, portavoce dell'Unhcr in Italia, ha dichiarato: 'Chiudere l'ex ambasciata somala è un provvedimento necessario, ma è altrettanto necessario trovare una sistemazione dignitosa per i circa cento somali completamente estranei allo stupro avvenuto in quel luogo l'altra notte, denunciato alla polizia dagli stessi somali che hanno anche immobilizzato due degli aggressori'.

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017