Excite

Stupro di gruppo, rapite e impiccate due ragazzine in India: 7 arresti, in manette due agenti

  • Getty Images

Ѐ stato un branco di belve inferocite, formato da almeno sette componenti, ad uccidere due ragazzine dopo averne abusato in un villaggio dell’India nord-orientale.

India, emergenza stupri: rabbia per la violenza contro bambine

L’orribile scoperta, fatta da alcuni abitanti della zona di Katra, nell’Uttar Pradesh, ha consentito alla polizia locale di trarre in arresto con un notevole celerità i responsabili, compresi 2 agenti che facevano parte della banda di balordi.

Scomparse misteriosamente dalla loro abitazione, le cugine adolescenti di origine “dalit” (non appartenenti ad alcuna razza tra quelle riconosciute sul territorio nazionale) erano state disperatamente cercate dai loro concittadini, prima che agli occhi di amici e conoscenti si presentasse l’impressionante scena dei due corpi appesi ad un albero di mango.

L’impiccagione delle vittime, secondo quanto emerso immediatamente dalle ricostruzioni ufficiali delle autorità indiane, è avvenuta al termine di uno stupro di gruppo ad opera dei malviventi, poi arrestati, che avevano rapito le loro prede qualche giorno prima del delitto. Indignazione e rabbia tra la gente dei villaggi vicini e nell’intera opinione pubblica dell’India, da tempo preoccupata per l’inarrestabile escalation di violenza ai danni di categorie indifese e donne spesso giovanissime.

(Orrore in un villaggio indiano: sette stupratori si accaniscono su 2 cuginette)

Sono in molti ad invocare un maggiore controllo su determinate pratiche in voga nella popolazione maschile ed anche, alla luce degli ultimi episodi, nelle forze dell’ordine indiane dalle cui fila provengono due degli autori della violenza appena consumata contro una 14enne e una 15enne nei pressi di Ushait, i poliziotti Sarvesh Yadav e Rakshapal Yadav.

Non manca, in queste ore, chi imputa ai colleghi degli uomini in divisa complici del branco di stupratori una scarsa attenzione ai crimini compiuti da persone tenute a rappresentare lo Stato e pertanto doppiamente colpevoli delle ingiustificabili atrocità commesse.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017