Excite

Suzy Favor Hamilton, da campionessa olimpica ad accompagnatrice per uomini

  • YouTube

E' stata una grande campionessa di mezzofondo, ha vinto sette titoli nazionali nei 1500 metri e ha partecipato alle Olimpiadi di Barcellona (1992), Atlanta (1996) e Sydney (2000), ma Suzy Favor Hamilton oggi rischia di passare in un battito di ciglia da orgoglio degli americani a motivo di vergogna agli occhi del mondo. Il sito di giornalismo investigativo USA The Smoking Gun ha infatti scoperto che Susy ha lavorato come 'squillo' in una delle agenzie più rinomate di Las Vegas, la Haley Heston, e - ovviamente - l'ha reso noto.

Suzy Favor Hamilton per Nike: il controverso spot del 2000

Così è venuto fuori che la campionessa di mezzofondo ha condotto per anni una doppia vita, facendo da un lato la moglie e la mamma e prendendo parte in qualità di consulente ai corsi organizzati dalle scuole in tutti gli Stati dell'Unione per far avvicinare i ragazzi allo sport e ai suoi valori, e dall'altro incontrando uomini a pagamento, a 600 dollari l'ora, con lo pseudonimo di Kelly Lundy.

Un caso che sull'America perbenista e da sempre innamorata dei suoi campioni ha avuto un impatto deflagrante, investendo con uguale violenza la vita di Suzy e della sua famiglia. E di fronte allo scoop di The Smoking Gun, la donna, oggi quarantaquattrenne, non ha potuto fare altro che ammettere, cercando allo stesso tempo di tenere fuori i suoi cari dalla vicenda. "Mi prendo la piena responsabilità dei miei errori. Io non sono la vittima e non voglio giustificarmi così. Non voglio dare la colpa a nessuno se non a me stessa. Ho fatto un errore enorme", ha dichiarato infatti Suzy, aggiungendo che il marito era a conoscenza della sua doppia vita e "ha cercato di farmi smettere in tutti i modi", a quanto pare però non riuscendoci.

La campionessa ha quindi cercato di spiegare il suo comportamento, dicendo che lavorare come accompagnatrice era una forma d'evasione dalla vita monotona che conduceva - e tuttora conduce - e le permetteva di vivere un'esperienza trasgressiva ed eccitante senza in definitiva nuocere a nessuno. Poi ha chiesto scusa ai propri fan su Twitter, dicendo di aver intrapreso la strada della prostituzione in "un periodo molto difficile" della sua vita, ma dicendosi altresì profondamente dispiaciuta "per le persone che ho ferito con i miei comportamenti" e ringraziando i familiari e le persone a lei più vicine per il sostegno. Un mea culpa concluso dicendo: "Sono fermamente intenzionata a fare ammenda e a tornare a essere una buona madre, moglie, figlia e amica". Basterà a convincere i suoi fan e l'America tutta?

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017