Excite

Tassista violentata a Roma, Simone Borghese arrestato: è lui lo stupratore

  • Facebook
Padre di una bambina di 7 anni, cameriere 'a chiamata' con una vita in apparenza normale nonostante una separazione alle spalle. Eppure Simone Borghese, 30 anni, è stato arrestato: è lui lo stupratore della tassista di Roma, vittima di una violenza sessuale e di una rapina denunciate venerdì mattina Ponte Galeria, zona periferica Sud di Roma. Borghese ha confessato di aver violentato la donna.

"Non mi è mai successa una cosa del genere. Quella mattina aspettavo l’autobus in via Aurelia. Avevo dormito da un amico lì vicino perché avevo fatto tardi al lavoro", ha raccontato Simone Borghese. "Il bus non arrivava, così ho deciso di prendere il taxi. Al volante c’era lei, le ho detto di portarmi a Ponte Galeria, Ma durante il tragitto sono stato preso da un raptus", ha aggiunto di fronte agli investigatori che lo hanno interrogato.

Ilprofilo Facebook di Simone Borghese, chiuso poco dopo il suo arresto, raccontava di un ragazzo normalissimo con foto semplici. Appena l'8 marzo, festa delle Donne, dedica "un vi amoooo alle donne più importanti della mia vita". Un insospettabile, che però si è reso autore di un reato abominevole.

L'identikit è stato fondamentale per individuare il 30enne: è stato subito diffuso facilitando la ricerca con le informazioni sul suo aspetto. Inoltre, durante le indagini è emerso che Simone Borghese, nei giorni precedenti, aveva usato un taxi per una corsa. Ma alla fine ha detto al tassista di non avere i soldi per pagare. Così ha dovuto lasciare il numero di telefono per provvedere al saldo della quota prevista dal tassametro. Queste informazioni hanno permesso l'arresto: il collega della donna violentata e rapinata ha notato la somiglianza fisica e in particolare lo stesso colore della borsa dello stupratore.

La sentenza della Consulta sulle violenze sessuali di gruppo

La donna aveva rivelato la violenza, spiegando che essere stata costretta da un cliente ad avere un rapporto orale, dopo che l'uomo aveva indicato una zona periferica come destinazione della corsa in taxi. Secondo gli inquirenti, Simone Borghese è apparso provato ma lucido nella ricostruzione della violenza sessuale sulla tassista di 43 anni. Molte colleghe hanno infine manifestato solidarietà alla donna, chiedendo un intervento per dare maggiore sicurezza: "Non è la prima volta che accadono episodi di aggressioni e violenze alle tassiste".

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017