Excite

Terremoto ad Haiti, arrivano a Ciampino i primi italiani rimpatriati

Sono da poco atterrati all'aeroporto militare di Ciampino i primi 13 italiani rimpatriati da Haiti devastata dal terremoto del 12 gennaio, ad accoglierli i familiari, il sindaco di Roma Gianni Alemanno, il vicecapo dell'unità di crisi della Farnesina Massimiliano D'Antuono, l'ammiraglio Giovanni Vitaloni della Protezione civile e il vicecapo di gabinetto Tommaso Profeta. I connazionali sono partiti da Guadalupe con un Falcon dell'Aeronautica militare verso le 3 di notte ora italiana. Si tratta di quattro nuclei familiari, tre bambini e il gatto di uno dei bimbi. Come riportato dall'Ansa, sull'aereo hanno viaggiato anche una donna incinta ed un anziano di 87 anni.

Come si legge su Il Corriere della Sera, i connazionali sono stati portati a Guadalupe, da dove sono partiti, da Port au Prince con un C130 che ieri sera ha trasferito nell'isola l'ospedale da campo. A coordinare le operazioni la Sala Situazioni dello Stato Maggiore dell'Aeronautica in contatto con il comando operativo delle forze aeree, in collaborazione con la Protezione Civile e la Farnesina.

Nel frattempo ad Haiti proseguono le operazioni di soccorso e i leader del mondo hanno incrementato gli aiuti da destinare all'isola. Come sottolineato dalla Reuters, tuttavia, mentre i soccorritori internazionali stanno ancora cercando persone vive sotto le macerie degli edifici crollati a Port au Prince, centinaia di migliaia di haitiani sono letteralmente in preda alla rabbia perché non riescono ad avere accesso agli aiuti a causa di difficoltà logistiche.

Non c'è praticamente più un'autorità e i ladri saccheggiano i supermercati crollati nella principale zona commerciale della città. Non solo. Si verificano anche scontri tra bande di saccheggiatori armati di coltelli, picconi, martelli e pietre. La Reuters riferisce inoltre che molti haitiani stanno abbandonando la città con le valigie sulla testa o a bordo di auto alla ricerca di cibo e soccorsi nelle zone circostanti la capitale, e per sfuggire alle violenze e ad altre scosse di assestamento.

Come donare

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017