Excite

Terremoto ad Haiti, si temono epidemie e criminalità

Mentre ancora è difficile poter fare una stima esatta delle vittime dopo il grave terremoto che ha investito Haiti il 12 gennaio, cresce il rischio di epidemie e criminalità. Il governo ha parlato di 200mila morti, ma il bilancio è tristemente destinato ad aumentare. Nonostante i soccorritori stiano cercando di fare il possibile per aiutare la popolazione, cominciano a verificarsi i primi episodi di criminalità.

Nella capitale Port au Prince sono state segnalate azioni di saccheggio e sciacallaggio. Tra l'altro, come sottolineato da Il Corriere della Sera, il terremoto ha provocato il crollo del carcere della città e circa 6mila detenuti girano ora liberi tra le strade devastate del Paese. I soccorritori e la comunità internazionale è particolarmente preoccupata che l'azione criminale di questi individui possa ostacolare le operazioni di soccorso.

Gli occhi del mondo sono tutti puntati su questo sfortunato Paese e si sta tentando il possibile per evitare il peggio. Il presidente Usa Barack Obama ha deciso di inviare sull'isola anche 10mila soldati americani con il compito di affiancare i soccorritori nelle operazioni di ricerca; sembra poi sia intenzione delle Nazioni Unite dirottare sulla capitale tutto il contingente della forza multinazionale di pace attualmente sparso anche nelle altre aeree di Haiti; e per mantenere l'ordine pare verranno utilizzati anche i caschi blu. La Nasa, infine, ha fatto sapere di aver attivato i suoi satelliti, le sue attrezzature scientifiche e la strumentazione spaziale per valutare i danni, esaminare la zona colpita dal sisma e contribuire agli sforzi di sostegno ad Haiti.

Per quanto riguarda i nostri cconnazionali, ieri sera durante la trasmissione 'Matrix' il capo dell'unità di crisi della Farnesina, Fabrizio Romano, ha detto che sono saliti a 180 gli italiani contattati, 'direttamente o indirettamente'. Così il numero dei dispersi va da attestarsi, almeno per il momento, a 20 persone tra le quali 'una persona deceduta', due persone 'missing' dall'agenzia Onu e un'altra 'è stata indicata trovarsi sotto le macerie di un supermercato di Port au Prince'.

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017