Excite

Fukushima sarà disattivata, contaminati anche gli italiani

Il bilancio del terremoto in Giappone aumenta costantemente, sono circa 15 mila i morti accertati mentre ci sarebbero oltre 10 mila dispersi. Un disastro con cui bisogna fare i conti e aggiungere le persone contaminate dalle radiazioni emanate dalla centrale nucleare di Fukushima.

Le foto della centrale nucleare di Fukushima

Il Premier giapponese, Naoto Kan, ha rassicurato la popolazione affermando che sono tutti a lavoro per contenere i danni dello scoppio dei reattori, ci sono piccoli e lenti progressi. I vigili del fuoco e le forze militari nipponiche hanno riversato circa 3.700 tonnellate di acqua marina sul reattore 3 per abbassarne la temperatura. Questa struttura è quella più pericolosa in quanto contiene plutonio. Mentre nel reattore numero 2 e nel numero 1 è tornata l'elettricità.

I video del terremoto in Giappone

Per questi progressi si deve ringraziare gli operai della Tepco, della Toshiba Corporation e dalla Hitachi Ltd., che stanno cercando di limitare i danni pur rischiando la propria vita, molti sono stati feriti e altri contaminati dalle radiazioni. L'Aiea (Agenzia internazionale dell'energia atomica) intanto ha lodato gli sviluppi ma ha riferito che la situazione è ancora grave, in quanto il cibo è stato contaminato, ma a livelli non ancora dannosi per la salute. Si rilevano anche tracce radioattive nell'acqua piovana e nelle polveri della città di Tokyo e in altre otto prefetture.

Le ultime notizie affermano che con molta probabilità la centrale nucleare di Fukushima sarà disattivata appena possibile. Intanto preoccupano le condizioni di alcuni italiani rientrati dal Giappone. Infatti un gruppo di 131 persone che di trovavano a Tokyo per il maggio fiorentino circa 80 sono state contaminate da iodio 131.

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017