Excite

Per Fukushima un sarcofago di cemento

Il vento che soffia sul Pacifico allontana da Tokyo lo spettro della contaminazione radioattiva, ma la situazione in Giappone resta grave. I lanci di acqua dagli elicotteri per cercare di raffreddare i reattori non stanno dando gli effetti sperati e ieri il livello di radioattività è sceso solo marginalmente. Se il tentativo di alzare il livello dell'acqua nelle vasche dove è conservato il carburante atomico dovesse fallire, il surriscaldamento potrebbe raggiungere il punto critico.

Guarda i video sulla centrale nucleare di Fukushima

I tecnici stanno lavorando alacramente per ripristinare il sistema di raffreddamento, ma proprio la mancanza dell'apporto energetico della centrale di Fukushima sta creando gravi problemi di elettricità, impedendo di far ripartire le pompe. Una situazione sempre più critica che non fa escludere il ricorso a mezzi estremi per mettere in sicurezza la centrale. E' di oggi infatti la notizia che i responsabili della Tokyo Electric Power, l'azienda che gestisce l'impianto, sta pensando di seppellire i 6 reattori di Fukushima sotto una colata di cemento. "Non è impossibile chiudere i reattori nel cemento. Ma la nostra priorità ora è cercare di raffreddarli prima" hanno spiegato in conferenza stampa. Un'extreme measure come quella adottata a Chernobyl nel 1986.

Tutte le notizie dal Giappone

Intanto il numero delle vittime del sisma e dello tsunami che si sono abbattutti una settimana fa sul Giappone continua a salire. Si parla di 6.539 morti e di oltre 10.000 dispersi. Un bilancio al quale devono essere aggiunte le grandi difficoltà degli sfollati, alle prese con la mancanza di cibo e soprattutto con il freddo che in questi giorni sta attanagliando l'isola. In considerazione di questa grave situazione, il governo italiano ha messo a disposizione dei nostri connazionali 140 voli aerei gratuiti per fare rientro in patria.

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017