Excite

Terremoto in Cile, scossa di magnitudo 8.3 e allerta tsunami: almeno 5 morti e decine di feriti

  • Twitter @Radio3scienza

Un terremoto di magnitudo 8.3. ha scosso il cuore del Cile, creando per diverse ore allarme tsunami con immediata evacuazione di circa un milione di abitanti delle zone costiere su ordine delle autorità locali.

Sisma in Nepal, tragedia senza precedenti: altissimo il numero delle vittime

Onde alte minacciavano centinaia di case, quando a Santiago erano le otto di sera e c’è ancora incertezza sul numero delle vittime del sisma che ha avuto l’epicentro nella regione del Coquimbo, situata a 400 chilometri distanza dalla Capitale sul versante nord.

La città maggiormente colpita dalle conseguenze della forte scossa, avvertita non solo in tutto il Cile ma anche nei Paesi confinanti come Perù e Argentina, è stata Illapel dove si registra da ore un black out estero all’intero territorio, centro e periferie, con più di 30.000 persone rimaste isolate senza corrente nelle abitazioni.

In mattinata il presidente in carica Michelle Bachelet si recherà in alcune delle zone flagellate dal terremoto per sovrintendere alle operazioni di soccorso in vista della ricostruzione dei villaggi distrutti da quello che gli esperti definiscono “il sesto sisma in assoluto nella storia del Cile.

(Sisma di magnitudo 8.3 in Cile, 5 morti e decine di feriti: allerta tsunami. Video)

Al momento si parla di almeno 5 morti per i crolli di palazzi nelle città soggette ai danni della scossa di poche ore fa, ma il bilancio risulta in continuo aggiornamento e decine sono i feriti già ricoverati nelle varie strutture ospedaliere non solo della regione di Coquimbo.

La preoccupazione delle autorità per il temuto tsunami sui 5mila km di costa sta rientrando lentamente, anche se il monitoraggio prosegue come assicurato dalla Bachelet prima della partenza verso le aree più a rischio.

Dalla California alle Hawai, l’allerta maremoto ha tenuto in ansia milioni di abitanti dei Paesi vicini e anche gli Usa si sono dichiarati ufficialmente (tramite nota del Dipartimento di Stato) “disponibili a fornire gli aiuti necessari” alle popolazioni in ginocchio per gli effetti devastanti del terremoto.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017