Excite

Terremoto nel sud della Cina, vittime

Una scossa di terremoto di magnitudo 7,6 gradi Richter ha colpito la Cina. Epicentro nella contea di Wenchuan, provincia nordoccidentale del Sichuan (vedi mappa in basso).

Su YouTube i video amatoriali della scossa, guarda

La diretta

18.35 - Si parla di oltre 8500 morti accertati. Sono isolate diverse migliaia di cittadini, soprattutto nella contea di Wenchuan.

18.10 - Si mette in moto la macchina degli aiuti. Bush: "siamo pronti ad aiutare in ogni modo possibile". Il Giappone: "pronti, se necessario, a offrire il sostegno necessario". L'Unione Europea: "Le notizie disponibili - dice il commissario Ue agli aiuti umanitari Louis Michel - sono piuttosto sommarie ma sembra che la scossa abbia causato gravi danni su una vasta area e continuano a pervenire notizie sul numero delle vittime: siamo pronti ad intervenire in caso di bisogno". Save the Children: "il nostro principale ruolo in questo momento è di essere sicuri che questi bambini siano la massima priorità nei soccorsi"

17.10 - Le autorità del Sichuan forniscono una nuova stima del numero dei morti: sarebbero oltre 7000. Nella contea di Beichuan, regione sud occidentale del Sichuan, oltre l'80% dei palazzi sarebbe crollato.

15.10 - Bilancio sempre più grave: sono 3000, in una sola contea del Sichuan, i morti del terremoto. Ad affermarlo è l'agenzia Nuova Cina.

14.10 - Sono almeno 107 i morti nelle province di Sichuan, Gansu, Yunnan e Chongqing. Nella città di Dujiangyan City, a 100 chilometri dall'epicentro, 900 studenti sono rimasti sepolti nel crollo della scuola superiore Juyuan. Il premier Wen Jiabao parla di "disastro".

12.10 - "Stanno bene gli italiani residenti in Cina e quelli che vi si trovano temporaneamente, inclusi quelli che si trovano nella provincia di Sichuan", lo ha detto all'Ansa l'ambasciatore d'Italia in Cina, Riccardo Sessa

11.40 - Al lavoro l'Unità di crisi della Farnesina, come riporta il suo capo Elisabetta Belloni: "Appena appresa la notizia del terremoto ci siamo messi in contatto con l'ambasciata italiana in Cina per verificare il numero e le condizioni dei connazionali: sono circa una decina, già contattati e che stanno tutti bene, anche se si tratta di un numero esiguo rispetto ai turisti. Abbiamo quindi immediatamente preso contatto con i 'tour operator' per conoscere la presenza degli italiani nell'area. L'ambasciatore Corrado Sessa ha preso contatto con la protezione civile cinese, che ha già avviato una "sala di crisi"

11.00 - Confermato il primo bilancio: 4 morti e 100 feriti. La scossa è avvenuta alle ore 8.20 italiane.

10.45 - Secondo un'agenzia cinese almeno quattro bambini sono morti, a causa del crollo dell'edificio scolastico

10.40 - Il sisma è stato avvertito distintamente anche a Pechino e Shangai, oltre che a Bangkok, nella lontana Thailandia.

La mappa interattiva (in rosso l'epicentro)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016