Excite

Terremoto Piemonte, nessun ferito e solo qualche lieve danno

  • LaPresse

Nel primo pomeriggio di ieri, poco dopo le 14.30, in Piemonte una scossa di terremoto ha seminato il panico tra gli abitanti. Secondo quanto riferito dall'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, l'epicentro della scossa sismica, con magnitudo 4.3 della scala Richter, è stato registrato nel pinerolese nella zona di Cantalupa, Pinasca e Cumiana, ad una profondità di 25 km. Secondo l'Arpa piemontese, invece, l'epicentro del terremoto è stato registrato a Giaveno a 5 Km di profondità.

Il sisma è stato avvertito anche a Torino, segnalazioni sono arrivate anche dalla Valle di Susa: a Sestriere e Bardonecchia molte persone sono scese in strada. Dopo la scossa i cellulari sono andati letteralmente in tilt ed è quindi diventato molto difficile fare chiamate da un telefonino.

Come è facile immaginare sono stati presi d'assalto i centralini di Vigili del fuoco, Carabinieri, Polizia. Grande è stata la paura, ma fortunatamente sembra che la scossa di terremoto non abbia fatto registrare alcun ferito. Il governatore piemontese Roberto Cota ha confermato che non ci sono danni alle persone e che quelli alle cose sono di lieve entità; anche il sindaco di Torino Piero Fassino ha subito fatto sapere che la situazione è sotto controllo.

Per fortuna nelle zone dove il sisma è stato avvertito non sono stati registrati danni a persone e cose, ma indubbiamente la paura è stata tanta. Il boato che ha preceduto la scossa e lo scompiglio che si è creato all'interno delle abitazioni hanno terrorizzato la gente che, in molti casi, spaventata, è scesa di corsa in strada. L'ultimo episodio sismico nella zona risale al 5 gennaio del 1980.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017