Excite

Terzigno, Guido Bertolaso promette un ritorno alla normalità

Prima notte tranquilla dopo settimane a Terzigno. La pioggia che ha invaso il centro Sud ha costretto i manifestanti a desistere da un'altra serata di scontri, anche se sono continuati gli attacchi alla Polizia. Nel centro della città di Boscoreale, infatti, due auto delle Digos sono state prese di mira da alcuni ragazzi che le hanno colpite con le spranghe, causando il ferimento di un agente.

Guarda le foto degli scontri di Terzigno

Guarda i video delle manifestazioni a Terzigno

La situazione intorno alla discarica è davvero allarmante, i cittadini sono esasperati e attendono un nuovo miracolo. Al momento il capo della Protezione civile, Guido Bertolaso, e il Premier, Silvio Berlusconi, hanno assicurato che la città sarà pulita entro dieci giorni e che a Terzigno si tornerà alla normalità.

L'accordo stilato affinché questo avvenga, però, non è stato firmato dia sindaci dell'area vesuviana, che sono ancora sempre più convinti che non si debba aprire una nuova discarica nella zona, considerata area protetta. Secondo le nuove direttive 'Cava Vitiello' inizierà la sua attività non in questo momento, il piano di Bertolaso prevede il 'congelamento a tempo indeterminato per conseguire ottimali condizioni di compatibilità ambientale e sanitaria del contesto nell’ottica della migliore tutela della salute e dell’ambiente'.

Intanto la Cava Sari, quella dove per giorni si sono riversati i manifestanti, sarà chiusa per tre giorni per consentire la copertura dei rifiuti con dell'argilla, così da evitare che si diffonda l'odore nauseabondo che da agosto sta inquinando Terzigno.

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017