Excite

Tifone Filippine: migliaia di morti per Haiyan, ora verso Vietnam e Cina. Papa Francesco prega su Twitter

  • Getty Images

Sono almeno 1.200 i morti causati dal super-tifone Haiyan che ieri si è abbattuto sulle Filippine, ma secondo la Croce Rossa, che ha diffuso il primo bollettino, il bilancio è destinato a salire. La stima provvisoria è dovuta ai rapporti arrivati da Tacloban e dalla provincia di Samar, ma a quanto pare la città capoluogo della provincia di Leyte è stata letteralmente rasa al suo dalla furia della tempesta, con "solo pochi edifici rimasti in piedi", e per questo si teme il peggio. "Quasi tutte le case sono state distrutte, molte sono danneggiate in modo irreparabile", ha spiegato Rey Balido, un portavoce dell'agenzia nazionale per la gestione dei disastri.

Tifone Filippine: le foto del passaggio di Haiyan

Tacloban (220 mila abitanti) è stata investita da Haiyan nel suo momento di massima potenza: i venti a oltre 313 km/h e le piogge torrenziali hanno spazzato via la città e un ufficiale dell'aeronautica ha detto di avere visto un numero imprecisato di corpi distesi nelle strade, mentre un funzionario locale ha dichiarato che l'aeroporto è praticamente distrutto. Con Guiuan (40 mila abitanti), il primo centro colpito dal super-tifone, invece non sono ancora stati ristabiliti i collegamenti radio e la paura è che anche questa città sia stata devastata e ci siano migliaia di morti.

Filippine, il super-tifone Haiyan arriva sulla terraferma: venti a 313 km/ora, 12 milioni di sfollati

Nel complesso, in base a quanto riporta l'agenzia per le emergenze delle Filippine, sono oltre 4 milioni (900 mila famiglie) le persone colpite dalla furia di Haiyan - che localmente si chiama Yolanda - mezzo milione delle quali hanno trovato riparo nei centri di evacuazione predisposti dal governo per fare fronte alla calamità.

Un'emergenza e una tragedia umana di proporzioni immani, che ha spinto Papa Francesco ha inviare un messaggio via Twitter, per una catena di solidarietà e di vicinanza nei confronti delle popolazioni colpite dalla super-tempesta: "Chiedo a tutti voi di unirvi a me nella preghiera per le vittime del tifone Haiyan-Yolanda, specialmente quelli nelle amate isole delle Filippine".

E dopo avere seminato morte e distruzione nelle Stato insulare del Sud Est asiatico, Haiyan sta proseguendo la sua corsa verso Vietnam e Cina, dove dovrebbe arrivare in nottata sulla provincia di Hainan, diventando il trentesimo e più violento tifone dell'anno ad abbattersi sulle coste cinesi.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017