Excite

Tiziano Ferro condannato per evasione fiscale: confermati i 3 milioni di euro sottratti al fisco

  • Getty Images

Per Tiziano Ferro non c'è giustificazione che tenga, il cantautore di Latina ha evaso il fisco: è arrivata la conferma della condanna in primo grado per l'artista, accusato di aver sottratto alle casse dello stato circa 3 milioni di euro. Il caso era nato da un accertamento della Guardia di Finanza, sfociato in un'inchiesta della Procura di Latina per evasione fiscale.

Tiziano Ferro indagato: evasione fiscale da 3 mln di euro

La commissione Tributaria del Lazio ha respinto il ricorso di Ferro dopo la condanna di primo grado e confermato che la sua residenza a Londra negli anni 2006, 2007 e 2008 (oggetto dell'accertamento tributario) in realtà era fittizia. Un vecchio escamotage, quello di spostare la propria residenza all'estero per non essere sottoposti al più pressante regime fiscale italiano.

Secondo la commissione, il periodo trascorso dall'artista a Londra non è sufficiente a giustificare la residenza in quel paese, visto che per la maggior parte del tempo Ferro è rimasto in Italia. Tiziano Ferro non ha trascorso fuori dal Belpaese il periodo necessario a rendere effettivo il trasferimento, dunque la sua residenza all'estero è da considerarsi un bluff: il cantante si è visto respingere il ricorso ed è stato condannato a pagare le spese processuali.

Tiziano Ferro si era sempre difeso sostenendo che il tempo che non passava nelle sue residenze all'estero era giustificato dagli impegni relativi ai concerti dei suoi tour in giro per l'Italia. Ora il cantante di Sere nere e La differenza tra me e te dovrà vedersela con l'Agenzia delle Entrate. E sborsare i quattrini.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017