Excite

Torino, le nozze lesbo celebrate dal sindaco Chiamparino

Il sindaco di Torino Sergio Chiamparino ha riportato l'attenzione sulla parità di diritti di chi è omosessuale e sulla possibilità di sposarsi grazie ad unioni civili e lo ha fatto celebrando un matrimonio tra due donne, Debora e Antonella.

Si è trattato solo di una celebrazione simbolica, senza valore legale, che ha però posto l'accento su una questione molto delicata e dibattuta. Chiamparino ha affermato: "Ritengo giusto che persone dello stesso sesso che si amano possano desiderare di regolarizzare la loro posizione e vedersi riconoscere i basilari diritti di una coppia".

Il primo cittadino ha poi spiegato: "Posso fare un atto che richiami alla scelta che dovrebbe essere dei parlamentari: una proposta di legge che introduca uno strumento giuridico, che non è il matrimonio, che consenta alle persone dello stesso sesso di riconoscersi diritti e doveri per il presente e per il futuro. Uno strumento che si affianchi al matrimonio civile".

Le associazioni gay e alcuni capogruppo della sinistra hanno accolto con entusiasmo il gesto di Chiamparino ritenendo importante risollevare una questione che sembra essere stata accantonata.

Le due donne, Debora e Antonella, hanno raccontato di amarsi da otto anni e di non aver mai pensato al matrimonio fino a quando hanno capito che "chiedere di più di una semplice convivenza è una questione di diritti: chi vuole sposarsi deve poterlo fare".

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017