Excite

Tornado sconvolge gli Usa, panico nel Midwest: 5 morti e decine di feriti

  • youtube

Una violenta ondata di tempeste ha colpito nelle ultime ore il Midwest statunitense, causando 5 vittime e numerosi feriti nella popolazione delle zone colpite. Un bambino di 10 anni ed altre persone risultano al momento, secondo le autorità, ufficialmente dispersi, ma è presto per considerare attendibili al 100% i dati circolati finora. Il già pesante bilancio in termini di vite umane e danni alle abitazioni rischia di ora in ora di aggravarsi, soprattutto nel caso in cui il tornado sposterà il suo raggio d’azione verso i centri abitati di Ohio, Wisconsin, llinois, Indiana, Michigan, Iowa e Missouri, come ipotizzato dai bollettini meteorologici diramati nella giornata di ieri.

Guarda le foto dei tornado negli Usa

Tempestivo, comunque, è stato l’allarme diffuso sin da ieri dagli addetti ai lavori, che sperano coi mezzi a loro disposizione di limitare al minimo le nefaste conseguenze del fenomeno invitando col dovuto anticipo la cittadinanza a mettersi al riparo per quanto possibile dagli effetti del maltempo. Sono oltre 50 milioni gli abitanti dei vari Stati potenzialmente sotto tiro, ma è la contea di Washington nell’Illinois al momento ad aver riportato i maggiori disagi, con centinaia di alberi abbattuti, altrettante case devastate e gravissimi danni di carattere permanente sulle condotte dell'energia elettrica e sulle linee di passaggio del gas.

Panico anche sugli spalti dello stadio di Chicago, dove migliaia di spettatori hanno provato non senza fatica a mantenere la calma di fronte all’interruzione improvvisa dell’incontro Chicago Bears-Baltimore Ravens per l’annunciato arrivo del maltempo: fortunatamente, almeno in questo caso, l’allarme è rientrato ben presto, consentendo ai giocatori di riprendere la partita ed al pubblico di rientrare sugli spalti per assistere con relativa tranquillità allo spettacolo. Da qui a breve, l’occhio del ciclone sembra doversi dirigere verso Est e si temono passaggi anche a ridosso del popolatissimo distretto di New York ed in particolare in città come Cincinnati e Cleveland, oltre che nell’ampia area costiera del New Jersey.

Tra i dati che destano maggiormente preoccupazione, stando a quanto riferito dai responsabili delle unità di crisi americane, c’è l'impressionante velocità delle raffiche di vento, capaci di raggiungere e superare i 100 km all’ora nel giro di pochissimi secondi, senza consentire alle persone di fuggire per ripararsi all’interno di edifici e strutture in grado di offrire un sicuro rifugio. Al lavoro, sul fronte della prevenzione, rimarranno decine di centri di previsione ed enti istituzionali presenti sul territorio, per tutta la durata dell’emergenza in corso.

Si proverà, alla luce delle più o meno recenti esperienze di calamità naturali negli Stati Uniti ed in altre zone del mondo (si pensi alla catastrofe che ha appena flagellato le Filippine, col terribile tifone “Haiyan” piombato su diversi centri abitati portando morte e devastazioni di incalcolabile entità), ad ottimizzare l’intera macchina organizzativa dei soccorsi, mettendo a disposizione delle popolazioni colpite da temporali e tempeste valide ed efficienti strutture d’accoglienza, non prima di aver esperito ogni tentativo utile a scongiurare tragedie simili a quelle accadute dentro e fuori dai confini nazionali in tempi non lontani.

I temibili tornado diretti verso una serie ancora indefinita di cittadine degli States, secondo i calcoli forniti in tempo reale dagli esperti, restano all'incirca 70: inevitabile, in presenza di un simile scenario, che in tutte le zone interessate dall’emergenza maltempo, la paura continui nelle ore a farla da padrona.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017