Excite

Tunisi, sparatoria in caserma Bouchoucha: militare tenta strage di colleghi, 2 morti e 8 feriti

  • Twitter @MediasetTgcom24

Un lungo conflitto a fuoco in una caserma dell'esercito a Tunisi, aperto dall'attacco di un militare ai colleghi e sfociato in una sparatoria costata la vita all'attentatore, con un bilancio di feriti per adesso fermo a 8 unità: nel Paese reduce dalla strage al Museo del Bardo, è di nuovo allerta terrorismo.

Quattro cittadini italiani tra le vittime dell'attacco al Museo del Bardo a Tunisi

La zona dove si è rischiato l'ennesimo bagno di sangue si trova non lontano da una moschea, secondo quanto riferito dalla tv satellitare "al Arabiya" in presa diretta a metà mattinata, mentre altri aggiornamenti in tempo reale sono stati forniti da Radio Mosaique negli stessi minuti.

In attesa di notizie precise sulla dinamica dei fatti ed in particolare sulle motivazioni del gesto folle del militare tunisino nella caserma di Bouchoucha, il ministero della Difesa ha escluso espressamente a caldo la pista di un attacco esterno ad una struttura strategica dello Stato nordafricano.

Misure straordinarie contro il terrorismo, anche fuori dai confini nazionali, erano state intraprese di recente dal governo della Tunisia, protagonista di una impegnativa “caccia all'uomo” dopo la strage di turisti occidentali al Bardo del 18 marzo 2015.

(Strage del Bardo, polemiche dopo l'arresto del sospetto terrorista in Italia)

Assicurati alla giustizia alcuni dei (presunti) responsabili dell'assalto a mano armata al Museo, la ricerca dei jihadisti è proseguita senza sosta, interessando diversi Stati come l'Italia nell'esecuzione dei vari mandati di cattura internazionali spiccati nelle scorse settimane dalle autorità tunisine.

Proprio in questi giorni, la cattura di un sospetto terrorista di nazionalità marocchina dentro i confini italiani, con possibile condanna a morte in seguito a richiesta di estradizione da parte della Tunisia, aveva fatto discutere per la scarsa solidità dell'impianto accusatorio nei confronti di un giovane considerato “complice” degli autori della strage.

Gli ultimi aggiornamenti ripresi subito dai media internazionali, parlano di suicidio del militare al termine della sparatoria dentro la caserma di Bouchoucha, con un commilitone ucciso nel conflitto a fuoco.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017