Excite

Un fantasma al Museo di Napoli, arrivano i Ghostbuster

L'estate napoletana è caratterizzata da un giallo. Gli operai del cantiere per la ristrutturazione del Museo Archeologico della città, da settimane, hanno denunciato strani avvenimenti accaduti nell'edificio. Carriole che cadono improvvisamente, secchi d'acqua che si svuotano e una presenza strana che si aggira tra le stanze.

Non è una nuovo episodio del film 'Una notte al Museo', ma si tratta di un fantasma, di una bambina che disturba i lavoratori. Nessuno ha creduto all'episodio fino a quando Oreste Albarano, l'architetto che si occupa dei lavori, sollecitato dagli operai, ha scattato alcune foto per capire come procedevano i lavori e quali erano i problemi.

Dalle immagini è uscito fuori questo fantasma, una ragazzina in abiti antichi, che si aggira nel Museo. Pare che siano in arrivo dei Ghostbuster, uomini specializzati e pronti a scoprire se la presenza soprannaturale è reale o meno. Molti, però, sono ancora gli scettici come la soprintendente per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei, Teresa Elena Cinquantaquattro, che ha smentito tutto: 'Sono notizie prive di qualsiasi fondamento, pura fantasia. Non ci sono ghostbusters in arrivo mandati dal ministero dei Beni culturali', mentre Valeria Sampaolo, direttrice del Museo Archeologico di Napoli, ha aggiunto: 'Altro che fantasmi, qui aspettiamo solo turisti in carne ed ossa'.

La notizia eccita i napoletani, da sempre appassionati di leggende, di 'munacielli' nascosti e pronti a trasformare l'episodio in numeri per il lotto. Molte sono le voci, però, che questa storia sia solo un modo per attirare l'attenzione sui soldi 'fantasma' che sono spariti nel nulla per il restauro del Museo. Fondi della comunità europea mai giunti a destinazione.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017