Excite

Un paradosso tutto italiano

Un dipinto dell'Italia tutt'altro che confortante quello che emerge da un articolo de La Stampa. In tre zone del nostro Paese regnano cattiva organizzazione, malagestione, menefreghismo.

A Catania la Guardia di finanza ha scoperto circa 21mila casi di pazienti deceduti all'insaputa dell'Azienda sanitaria che continuava a pagare il medico di famiglia. Il danno erariale stimato sembra ammontare a circa 4,2 milioni. Le indagini della Guardia di finanza sono state eseguite in base ai dati forniti dall'Asl 3 e relativi ai propri assistiti incrociandoli con i dati degli uffici anagrafe dei comuni della provincia etnea.

Un altro desolante caso è quello del nuovo Palazzo di Giustizia di Taranto. Un edificio di sei piani, in vetro, ma vuoto. Mancano, infatti, i soldi per il trasloco. La struttura, costata dieci milioni di euro a cura della Provincia, è stata completata nel 2004 e collaudata nel 2005.

A Nicosia, invece, si vive un paradosso. Qui e in altri centri in provincia di Enna ci sono discariche pronte a raccogliere l'immondizia, ma non ci sono gli stipendi per chi deve portare i rifiuti dalle strade allo smaltimento. Così lungo le vie di questi centri si assiste allo stesso spettacolo offerto da Napoli, con un aggravante. In questo caso, infatti, le discariche ci sono, a mancare sono i soldi per i netturbini.

Questi sono tre casi emblematici della triste situazione in cui versa il nostro Paese. Troppo spesso strangolato da una cattiva organizzazione e da una burocrazia dai tempi lunghi.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016