Excite

Uomo defeca alla stazione Termini, polemiche per la foto sul web. Fs: "Noi vittime del degrado"

  • Twitter @Adnkronos

Le polemiche sul degrado alla stazione Termini di Roma non sembrano destinate a placarsi e la pubblicazione di una foto sul sito web del quotidiano "Il Messaggero" ha chiamato in causa direttamente tutti i responsabili della sicurezza e dell’igiene all’interno e all’esterno dello scalo ferroviario, frequentato ogni giorno da migliaia di persone, tra lavoratori e passeggeri dei treni.

Donna vittima di violenza a Termini salvata in extremis prima di cadere dal cornicione

Pochi giorni fa, aveva fatto il giro della rete uno scatto “rubato” da uno spettatore mentre un uomo si trovava all’ingresso della stazione coi pantaloni abbassati nell’atto di defecare, proprio a ridosso delle porte della Termini.

Il gruppo Ferrovie dello Stato, in una nota diffusa alla stampa in mattinata per fare chiarezza sulle responsabilità dell’episodio denunciato dal giornale romano, si è dichiarato vittima dei disagi provocati dagli innumerevoli atti di inciviltà, dovendo registrare frequenti aggressioni al personale e danneggiamenti al patrimonio della società” che nonostante tutto si impegna a garantire “sicurezza e pulizia” dentro lo scalo.

(Furti con la tecnica dello spray al fondotinta: banda di africani sgominata alla Termini)

Ad avviso dei portavoce di Fs, gran parte delle colpe per la condizione attuale di una struttura di importanza cruciale per il traffico ferroviario nazionale andrebbe ricercata nelle autorità locali, il cui operato risulta tutt’altro che ineccepibile di fronte alla “trascuratezza” ben testimoniata dalle foto di lettori di giornali e utenti del web.

“Il gruppo Ferrovie dello Stato si prende cura del disagio sociale con numerose attività” sostengono i responsabili dell’azienda, accusata da più parti di scarso o insufficiente impegno nella manutenzione e nel controllo della Termini, mentre sull’irrisolta piaga del degrado in stazione vi sarebbero altri soggetti (istituzionali) tenuti ad intervenire.

Ciò che appare fuori discussione, come sottolineato dagli stessi estensori del comunicato stampa delle Fs, è “l’imbarazzo dei cittadini e dei turisti, ma anche delle tante persone “costrette” per lavoro a frequentare i locali della Termini, rispetto ad una situazione sempre meno sotto controllo.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017