Excite

Usa, ex militari: 'Vogliamo la verità sugli Ufo'

Sul sito del Centro Ufologico Nazionale qualche giorno fa è uscita una notizia piuttosto interessante e, per certi versi, sconcertante. Oggi, lunedì 27 settembre, un gruppo di ex militari, al National Press Club, incontrerà la stampa per chiedere che si faccia luce sulla verità relativa agli Ufo e alle basi nucleari. Della notizia ne aveva parlato, a metà settembre, anche l'autorevole agenzia di stampa Reuters. A riunire il gruppo di ex militari è stato Robert Hastings, autore del libro 'Ufos and Nukes: Extraordinary Encounters at Nuclear Weapons Sites'.

Presenti alla conferenza, durante la quale verranno distribuiti documenti americani segreti declassificati fin dal 1948, otto ex ufficiali provenienti dalle forze armate americane e britanniche, ma il gruppo per intero è costituito da ben 120 ex militari o ufficiali in pensione che hanno assistito personalmente a Ufo che interagivano con i siti nucleari. Gli ex militari vogliono 'richiedere formalmente indagini e il rilascio di informazioni su alcuni episodi quanto meno oscuri che hanno visto coinvolti, in passato, Ufo e siti nucleari'.

Sembra che risalga al 2003 l'ultimo episodio sospetto. Come si legge sul sito del Centro Ufologico Nazionale, in alcuni casi 'diversi missili nucleari hanno malfunzionato simultaneamente e senza alcun apparente motivo, proprio mentre un oggetto non identificato di forma circolare svolazzava tranquillamente sopra basi militari e bunker nucleari'.

A quanto pare, il capitano Robert Salas ha visto con i suoi stessi occhi il malfunzionamento di un missile di test alla Malmstrom Air Force Base, al capitano Salas venne ordinato di non nominare mai l'incidente. Salas ha affermto: 'L'Air Force sta mentendo sulle implicazioni relative alla sicurezza nazionale circa i fenomeni aerei non identificati nei pressi di basi nucleari e noi possiamo provarlo'.

Un altro membro del gruppo di ex militari, il colonnello Charles Halt, ha osservato un oggetto a forma di disco emettere raggi di luce nel perimetro della base RAF Bentwaters e ha ricevuto una trasmissione radio che sosteneva che il velivolo fosse atterrato nell'area di stoccaggio delle armi nucleari. Halt ha spiegato: 'Credo che i servizi di sicurezza sia degli Stati Uniti che del Regno Unito abbiano tentato, allora e adesso, di modificare il significato di ciò che accadde alla RAF Bentwaters utilizzando metodi ben collaudati di disinformazione'.

Foto: youtube.com

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017