Excite

Usa, per i musulmani non vedenti arriva il pony

Al posto dei cani guida per i non vedenti, ci sono i pony. Accade a Dearborn, nel Michigan. Qui Mona Ramouni, 28 anni, una ragazza cieca dalla nascita, di origine siriana e di fede musulmana, ha scelto di affidarsi a un pony, che è stato appositamente addestrato. Per motivi religiosi non avrebbe potuto andare in giro con un cane guida. La religione islamica tradizionale, infatti, considera i cani impuri.

E così i genitori di Mona, con i risparmi di tre anni di lavoro, hanno comprato per lei un pony. Nonostante studiosi musulmani abbiano sancito che i cani guida sono conformi ai dettami dell'Islam, la ragazza non si sarebbe sentita a proprio agio. Mona preferisce andare in giro con il suo pony, Cali, di tre anni.

Cali fa tutto quello che di solito fanno i cani guida, accompagna la sua padrona ovunque e l'avverte degli ostacoli battendo gli zoccoli per terra. La ragazza si sente al sicuro con il suo pony ed è felice della scelta fatta. Certo, un pony guida richiede cure maggiori rispetto ad un cane ed anche con i vicini di casa non è sempre stato tutto rosa e fiori. Per poter costruire una piccola stalla vicino all'abitazione ha dovuto intraprendere le vie legali, ma ora la giovane è felice e quel che sogna è 'semplicemente una vita normale'.

Foto: AFP

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017