Excite

Usa, sono state clonate 130 milioni carte di credito

La magistratura del New Jersey ha reso noto un fatto davvero clamoroso e anche piuttosto preoccupante. Un uomo di Miami e due hackers che "vivono in Russia o vicini alla Russia", sono stati incriminati per aver rubato 130 milioni di numeri di carte di credito. Si tratta di uno dei più vasti furti d'identità mai scoperti negli Stati Uniti.

Un gran giurì federale del New Jersey ha accusato Albert "Segvec" Gonzales, 28 anni ed ex informatore del Secret Service, di aver rubato i dati di 130 milioni di carte di credito e carte bancomat. L'uomo è stato aiutato da altri due hackers "basati in Russia" al momento ancora anonimi.

Un vero e proprio attacco "sferrato" ai danni della Heartland Payment Systems, specializzata in sistemi di pagamento, e dei supermercati Hannaford Brothers e 7-Eleven, oltre ad altre due catene commerciali non identificate. Per Gonzales non è la prima accusa di questo tipo. Il 28enne è già sotto processo, con altre dieci persone, per essersi infiltrato nelle reti di altre aziende, tutte fra le prime 500 in classifica sulla rivista Fortune.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016