Excite

Usa, spot strategici: accuse e risposte

Infiamma la polemica negli Usa a causa del botta-e-risposta degli spot per la campagna elettorale per le elezioni di "medio termine". Protagonisti dei messaggi pubblicitari sono attori o comunque volti noti di Hollywood.

Il primo ad aver scatenato la polemica è stato Michael J. Fox, protagonista della saga Ritorno al Futuro e da anni malato di Parkinson, che si è schierato con i Democratici a favore della ricerca sulle cellule staminali, il cui studio potrebbe portare a una soluzione contro il morbo.

Nel breve video, l'attore è scosso da forti tremori, così forti che la controparte l'ha accusato di aver recitato. In realtà lo stesso Fox ha poi confessato di non aver preso i medicinali per attenuare i sintomi prima di andare in onda.

La risposta a questo spot arriva da Jim Caviezel (La Passione di Cristo), che insieme ad altri personaggi noti, si è schierato con i Repubblicani. Nel video dice di essere contrario alla ricerca sulle staminali, come del resto lo è la Chiesa cattolica. Scelta strategica. Come lo è stata la proiezione di un filmato contro la ricerca nelle parrocchie del Missouri. Di più: i fedeli sono stati invitati a pregare affinchè fallisca il referendum in questione.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016