Excite

Vaticano, due arresti per rivelazione di segreti della Santa Sede: 'Violata la fiducia del Papa'

  • Twitter @Ticinonline

Due arresti, uno dei quali con rilascio in mancanza di esigenze cautelari a carico del destinatario, in Vaticano nell’ambito dell’inchiesta per la rivelazione di documenti riservati ai fini della stesura di libri non autorizzati sui segreti della Santa Sede.

Voci incontrollate sulla presunta malattia del Papa: il Vaticano smentisce

Nel mirino del Promotore di Giustizia sono finiti l’ex segretario (prelato spagnolo di 54 anni) della Prefettura per gli Affari Economici Lucio Angel Vallejo Balda e la 32enne “lobbista” italiana vicina agli ambienti ecclesiastici Francesca Immacolata Chaouqui, quest’ultima in stato di libertà da ieri grazie alla collaborazione offerta alle autorità dello Stato Pontificio.

Gli arresti, come dichiarato dal portavoce del Papa Federico Lombardi poche ore fa, erano avvenuti tra sabato scorso e domenica “sulla base di elementi raccolti ed evidenze raggiunte” con un’operazione condotta lontano dai riflettori “nel quadro di indagini di polizia giudiziaria della Gendarmeria.

(Il Monsignore e la "pierre", due talpe nella Santa Sede? Processo in Vaticano: video)

Dopo gli interrogatori, agli imputati è stata contestata l’accusa di violazione del segreto su documenti riservati: la convalida degli arresti da parte degli avvocati Gian Piero Milano e Roberto Zannotti non ha impedito il rilascio della Chaouqui, mentre per Balda si sono aperte le porte del carcere nel Palazzo della Gendarmeria, dove nel 2012 era stato recluso l’allora maggiordomo del Pontefice Paolo Gabriele protagonista della fuga di notizie di Vatileaks.

Stando alle “carte” degli inquirenti, le due “talpe” avrebbero danneggiato la Santa Sede fornendo notizie coperte da vincolo di segretezza per consentire agli autori di libri ancora non pubblicati (“Avarizia” di Emiliano Fittipaldi e “Via Crucis” di Gianluigi Nuzzi) di aprire gli archivi del “potere” papale col prezioso contributo di fonti rimaste a lungo anonime.

Il Promotore di Giustizia, ha aggiunto padre Federico Lombardi informando la stampa degli arresti eccellenti avvenuti in Vaticano nelle scorse 48 ore, chiederà probabilmente l’ausilio della cooperazione internazionale “in vista di eventuali ulteriori provvedimenti” nei confronti di Francesca Immacolata Chaouqui e Angel Vallejo Balda, responsabili agli occhi delle autorità pontificie di “tradimento della fiducia del Papa.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017