Excite

'Ndrangheta, agguato nel Cosentino. Uccise per vendetta madre e fliglia

Agguato a colpi d'arma da fuoco a San Lorenzo del Vallo, nel Cosentino. Vittime due donne, madre e figlia rispettivamente di 45 e 25 anni. A quanto pare si tratta di una vendetta della 'ndrangheta. Alcuni uomini si sono introdotti nell'abitazione delle due donne, dove c'era anche il padre, della cui presenza però gli assassini non si sarebbero accorti, e un altro figlio che è stato ferito alla spalla e al bacino. Gli assassini sono poi fuggiti a bordo di una Audi A4 alla quale hanno successivamente dato fuoco.

Le due donne uccise erano la cognata e la nipote di Aldo De Marco, un commerciante che lo scorso 17 gennaio, dopo una lite per un parcheggio, ha ucciso a Spezzano Albanese Domenico Presta, 22 anni e figlio di Franco Presta, latitante dal maggio del 2009. I rapporti tra De Marco, titolare di un laboratorio per riparazioni di elettrodomestici, e il giovane Presta, che gestiva un negozio plurimarche di abbigliamento, erano tesi da tempo. I problemi relativi all'utilizzo di un parcheggio hanno fatto traboccare il vaso.

Secondo la Dda, Franco Presta, padre di Domenico, era organico ad una organizzazione criminale che gestiva un vasto giro di estorsioni e di usura. L'uomo, ora latitante, è stato condannato a cinque anni di reclusione dal tribunale di Cosenza. Secondo gli inquirenti le due donne sono state uccise per una vendetta da parte del boss.

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017