Excite

Venezia, inchino nave da crociera Carnival: sfiorato il molo di piazza San Marco

  • Youtube

Non è bastata la lezione della Costa Concordia, il cui terribile schianto contro uno scoglio al largo del Giglio è costato la vita a 32 persone nel gennaio 2012. L'odiosa pratica degli inchini da parte delle grandi navi da crociera continua a verificarsi nonostante la pericolosità acclarata di tale manovra: è successo ancora, a Venezia, a pochi metri da Riva Sette Martiri, vicino Piazza San Marco.

Processo Costa Concordia, condannati in cinque. Schettino resta unico imputato

Lo ha denunciato l'assessore comunale all'Ambiente del comune di Venezia, Gianfranco Bettin: "Attorno alle 11 la Carnival Sunshine (oltre 102mila tonnellate di stazza, lunga 272 metri e larga 35 e alta 62), secondo le testimonianze che ci sono giunte, è passata a non più di una ventina di metri da Riva dei Sette Martiri". Da una prima ricostruzione dei fatti sembra che la nave abbia sfiorato il molo per uno sbaglio umano: "L'impressione è che si sia trattato di un errore di manovra, che tra l'altro ha stretto tra nave e riva un vaporetto pubblico e altre imbarcazioni" ha aggiunto l'assessore Bettin, chiedendo di sapere "la vera ragione di questo passaggio ravvicinato che, più che un 'inchino', assomiglia a uno 'struscio', molesto quanto rischioso. L'ennesima prova che il decreto Clini-Passera va applicato al più presto".

Ha provato a gettare acqua sul fuoco delle polemiche la comunicazione della Capitaneria di Porto, secondo la quale non ci sarebbe stata alcuna manovra errata ma la navigazione si sarebbe svolta nel rispetto delle disposizioni vigenti, cioè del decreto Clini-Passera che limita il passaggio delle navi da crociera a non meno di due miglia dalle aree protette e dunque anche dal Bacino di San Marco: "Da quello che risulta a questa autorità marittima - ha fatto sapere la Capitaneria di Porto in una nota - non si sono verificati problemi di alcun genere, per quanto riguarda la sicurezza della navigazione".

A Venezia il problema delle navi che si avvicinano troppo al molo è quasi una piaga. Tantissimi sono gli episodi di inchini rischiosi da parte di giganti del mare che i cittadini e le associazioni, ad esempio il Comitato No Grandi Navi-Laguna Bene Comune, hanno denunciato negli ultimi anni spesso anche in contrasto con le autorità locali e gli interessi delle grandi compagnie navali, come ha spiegato il presidente del comtato Silvio Testa: "Le grandi navi vanno certo allontanate da San Marco, ma vanno estromesse anche dalla laguna perché eventi così possono avvenire dovunque e ci si chiede cosa accadrebbe se, facendo transitare le navi passeggeri nel canale dei Petroli, come vorrebbero Costa&Trevisanato ma anche il sindaco, Giorgio Orsoni, l'incidente accadesse in un convoglio, con la nave passeggeri stretta tra una chimichiera, una petroliera, una porta carbone, una porta container".

Stavolta la Carnival Sunshine, delle Carnival Cruise Lines, ha spaventato i turisti e i cittadini presenti sul molo in un tranquillo sabato mattina: "Ero seduto al bar a leggere, come faccio spesso, e ho visto la nave 'scodare': anziché passare al centro del canale ha sfiorato la riva, stringendo per di più pericolosamente un vaporetto dell'Actv. E' stato impressionante - racconta lo scrittore Roberto Ferrucci, che ha assistito all'episodio e di navi ne ha viste passare anche in passato - Non è la prima volta che accade era successo con un'altra nave dieci giorni fa. Sicuramente il comandante ha preso male la manovra, anche se dietro a lui c'era il rimorchiatore. Dopo si è raddrizzata, ma ci ha fatto una certa impressione".

Lo scrittore ha anche girato un video che ha poi postato su YouTube: nelle immagini si può vedere la manovra azzardata della Carnival, che col suo inchino arriva a pochi metri dal molo.

Inchino della Carnival Sunshine a Piazza San Marco: il video

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017