Excite

Venezia, uomo getta mastice sul viso della moglie e le dà fuoco: in condizioni disperate

  • Getty Images

Nuovo, drammatico, caso di violenza familiare a Vigonovo, piccolo centro in provincia di Venezia: un uomo di di 47 anni ha cercato di uccidere la moglie imbrattandole il volto con del mastice e dandole fuoco. I fatti si sono svolti domenica sera nel laboratorio di calzature di proprietà della coppia, al culmine dell'ennesimo litigio tra i due.

Stando a una prima ricostruzione dell'accaduto, marito e moglie, 47 anni lui e 36 lei, stranieri, sono nel loro tomaificio, quando inizia la discussione. I toni si alzano e, complice forse una situazione di difficoltà economica unita a rapporti molto tesi tra i coniugi, l'uomo perde le staffe, afferra un barattolo di mastice industriale e lo getta in faccia alla compagna. Poi - completamente fuori controllo - dà fuoco alla donna e fugge.

La trentaseienne si trasforma in una torcia umana ed è solo grazie al pronto intervento di alcuni parenti se è ancora viva, anche se in condizioni disperate. Il mastice infatti alimenta le fiamme, acqua e coperta gettate addosso alla donna nel tentativo di salvarla possono poco o nulla e in poco tempo il fuoco divora il viso della giovane e si estende a tutto il corpo. Ma i soccorritori in qualche modo alla fine riescono a domare il fuoco e accompagnano la vittima al pronto soccorso di Dolo.

Qui i medici si rendono subito conto della gravità della situazione e dispongono un ricovero d'urgenza nel reparto grandi ustionati dell'Ospedale di Padova, dove i sanitari intervengono per quanto loro possibile e dichiarano la prognosi riservata, denunciando il caso ai carabinieri.

I militari sono ora sulle tracce del marito della donna, che è accusato di tentato omicidio, mentre la moglie è sospesa tra la vita e la morte e saranno le prossime 24 ore a dire se ce la farà oppure no.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017