Excite

Veronesi: "Il futuro è bisessuale"

Umberto Veronesi non ha dubbi: "Il futuro della razza umana è bisessuale".
Intervistato dal Riformista, l'ex ministro della Salute in vacanza a Capalbio ha illustrato una tesi che certamente non passerà inosservata.

Secondo l'oncologo, infatti, "la specie umana si va evolvendo verso un modello unico, le differenze tra uomo e donna si attenuano (l'uomo, non dovendo più lottare come una volta per la sopravvivenza, produce meno ormoni androgeni, la donna, anche lei messa di fronte a nuovi ruoli, meno estrogeni) e gli organi della riproduzione si atrofizzano".
"È il prezzo che si paga - ha aggiunto Veronesi - all'evoluzione naturale della specie. Ed è un prezzo positivo perché nasce dalla ricerca della parità dei sessi: negli ultimi vent'anni le donne hanno assunto ruoli sempre più attivi nella società e questo porta con sé un'attenuazione delle differenze sessuali".

Seguendo la tesi del dottor Veronesi, dunque, avremo uomini meno virili (con la vitalità degli spermatozoi diminuita del 50% rispetto al dopoguerra) e donne sempe più mascoline.
"Il fenomeno, comunque, è appena agli inizi: perché prenda consistenza dovremo aspettare almeno due o tre generazioni", ha concluso l'oncologo.
Per la società bisex si dovrà dunque ancora pazientare qualche decennio.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016