Excite

Vibratore in vagina per 10 anni: la scoperta di una 38enne scozzese dopo radiografia in ospedale

  • Journal of Sexual Medicine

Un caso più unico che raro si è presentato agli occhi dei medici di un ospedale della Scozia, ai quali si è rivolta una donna di 38 anni che da alcune settimane soffriva di incontinenza urinaria e perdita di peso.

Jacqui Beck, ragazza senza vagina: la sua incredibile storia spopola sul web

Sorprendente, oltre che assai imbarazzante per la diretta interessata, la diagnosi venuta fuori dagli accertamenti svolti dall’equipe ospedaliera: la paziente, come dimostrato in maniera inequivocabile dalla radiografia effettuata in sede di controllo, manifestava i disturbi evidenziati a causa della presenza di un vibratore della lunghezza di 13 centimetri all’interno della vagina.

Per rimuovere l’oggetto si è reso necessario un delicato intervento, che ha avuto esito positivo ed ha evitato pesanti conseguenze non lontane del tempo sulla salute della trentottenne “distratta”.

Tutto dovuto, ha spiegato la donna al personale medico secondo quanto riferito dai media scozzesi prima e dall’emittente Fox successivamente, ad una pratica sessuale estrema coltivata insieme al proprio partner per anni, sfociata nell’infortunio in questione con ogni probabilità per una sbornia da alcool rimediata nel corso di una festa in compagnia di amici.

(Un sex toy dentro la vagina: il caso della donna scozzese, ironie in rete)

Di tale singolare episodio, rimbalzato rapidamente sul web con tanto di commenti e condivisioni a valanga all’insegna dell’ironia più sfrenata, ha parlato anche il Journal of Sexual Medicine, interessato alla casistica degli incidenti provocati dall’uso poco responsabile dei vari sex toys" in commercio in tutto il mondo.

Da quanto risulta ai redattori della rivista specializzata di medicina internazionale, quello della signora scozzese sarebbe ad oggi un primato assoluto, non essendosi mai verificata finora una permanenza così prolungata di un giocattolo di tale genere all’interno di un corpo umano.

Più in generale, lo sfortunato record di una delle tante vittime di dimenticanze di un oggetto di qualsiasi tipo ospitato fisicamente per colpe proprie o altrui, è di ben 35 anni con una “presenza” indesiderata, scoperta sempre per puro caso dopo un esame medico.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017