Excite

Vicenza, donna aggredita con acido: aveva ricevuto minacce. Terzo caso in poche settimane

  • Getty Images

Nessuno vuole parlare di escalation o di emergenza sociale, ma è certo che l'ennesimo caso di aggressione a una donna con una sostanza caustica avvenuto oggi a Vicenza è un segnale preoccupante. La dinamica dei fatti non è chiara e per questo gli inquirenti stanno indagando a 360°, tuttavia in base alle notizie diffuse dalle diverse agenzie di stampa una trentunenne sarebbe stata ustionata con l'acido da due uomini incapucciati che hanno suonato alla porta di casa.

Lucia Annibali, avvocatessa sfigurata con l'acido: ex fidanzato il mandante

Il nome della vittima non è stato reso noto, ma si sa che la donna - sposata e residente in una villetta alla periferia di Vicenza - verso le 14.30 ha sentito il campanello e ha aperto senza verificare chi fosse, perché ha pensato che si trattasse di suoi parenti che abitano sullo stesso pianerottolo. Invece si è trovata di fronte due persone a volte coperto, che l'avrebbero bloccata e fatta stendere a terra, ferendola con una sostanza caustica.

Su questo punto però la ricostruzione è incerta: non è chiaro, infatti, se la trentunenne è stata immobilizzata e spruzzata con l'acido contenuto in una bottiglietta che gli inquirenti hanno ritrovato sul posto oppure se è stata costretta a versarselo addosso da sola. La donna comunque fortunatamente non ha riportato ferite gravi: è rimasta ustionata a un braccio e a un gluteo, ma dopo un breve ricovero nel reparto Rianimazione dell'Ospedale San Bortolo - com'è prassi in questi casi - è stata spostata in Chirurgia, dov'è stata ascoltata per una prima deposizione dal Questore e dal Capo della Squadra Mobile di Vicenza, Angelo Sanna e Michele Marchese.

Secondo le informazioni trapelate, la trentunenne avrebbe sporto denuncia contro ignoti per minacce proprio ieri sera, dopo aver trovato nella cassetta della posta alcuni fogli riportanti frasi come: "Stai attenta, sappiamo quello che fai". Al momento però non si conosce il perché dell''avvertimento' recapitato alla donna.

In attesa che le indagini proseguano e facciano luce (si spera) sulla vicenda, resta il fatto che l'aggressione subita dalla giovane vicentina è la terza del genere nell'arco di poche settimane: la prima è stata quella patita a metà aprile dall'avocatessa Lucia Annibali (anche lei assalita in casa da uomini che la stavano aspettando nell'appartamento), poi è toccato a Samanta F., la ragazza incinta di Cuggiono (Milano) sfregiata con l'acido da due persone in scooter mentre si recava in ospedale per un controllo. In mezzo anche il caso dell'uomo di 32 anni aggredito a Roma, alla fermata della metro, probabilmente dalla sua ex.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017