Excite

Vino, per gli antichi egizi un vero e proprio rimedio medico

Un gruppo di archeochimici ha scoperto nella tomba del faraone Scorpione I alcune tracce di un vino risalente al 3150 avanti Cristo. A quanto pare il vino veniva lasciato in dote al morto come medicina per l'oltretomba. Per gli antichi egizi il vino era un importante rimedio utilizzato nella farmacopea tradizionale.

Secondo quanto rilevato dagli studiosi dell'Università della Pennsylvania, guidati da Patrick McGovern, all'interno dei contenitori in cui era conservato il vino erano presenti anche residui chimici di erbe, resine e altre sostanze naturali. I medici dell'antico egitto, infatti, avevano capito che l'alcol è in grado di rompere e disciogliere le molecole degli alcaloidi vegetali meglio dell'acqua. Quanto emerso dalla ricerca è stato pubblicato sulla rivista PNAS.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016