Vip nel mirino del Fisco

Il Fisco utilizza il pugno di ferro con i vip accusati di evasione fiscale. Come già accaduto per alcuni volti noti, tra cui lo sportivo Valentino Rossi, nel mirino dell'Agenzia delle Entrate ci sono ora lo stilista Valentino e i cantanti Little Tony e Umberto Tozzi.

Secondo quanto riportato dal settimanle Diva e donna allo stilista è stata contestata come fittizia la residenza a Londra e gli è stata notificata una multa pari a ben 33 milioni di euro. Non è andata meglio al socio dello stilista, Giancarlo Giammetti, che sembra dover al Fisco 22 milioni di euro.

Nei guai anche Little Tony e Umberto Tozzi per la residenza all'estero. Little Tony risulta, infatti, residente a San Marino, mentre Umberto Tozzi a Montecarlo. A quanto pare Tozzi deve al Fisco 3,4 milioni di euro e Little Tony circa 250mila euro oltre ai 100mila euro a una società a lui riconoducibile.

Little Tony, nome d'arte di Antonio Ciacci, si è così difeso: "Sono un cittadino della Repubblica di San Marino da sette generazioni. Negli anni '90 mi è stato detto che essendo residente a San Marino dovevo pagare solo il 30 per cento alla fonte di ritenuta d'acconto. Sono considerato uno straniero. Quello che il fisco mi contesta è di risiedere più di 180 giorni l'anno in Italia. Non nego di trascorrere più di 180 giorni in Italia. D'altra parte ho il lavoro e gran parte dei miei affetti proprio in Italia. Quella che devo pagare è una multa di 160 mila euro relativa agli ultimi cinque anni, per non aver aperto la partita Iva, pagato l'Irap e la tasse regionali. Per quanto riguarda la società, è di mio fratello, non mia!".

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2014