Excite

Vulcano Islanda, l'eruzione del Grimsvotn

Ne avevamo parlato lo scorso novembre, quando dopo i grandi disagi al traffico aereo provocati dall'eruzione del vulcano sotto il ghiacciaio Eyjafjallajokull si temevano nuovi problemi causati questa volta dal vulcano Grimsvotn (leggi la notizia). Adesso il vulcano Grimsvotn si è fatto sentire e le ceneri della sua eruzione potrebbero raggiungere domani i cieli delle isole britanniche e tra giovedì e venerdì quelli della Francia e della Spagna.

Le immagini del vulcano Grímsvötn

Secondo i meteorologi potrebbe essere questa la situazione se l'eruzione prosegue a questi ritmi. Nel frattempo l'organizzazione europea della sicurezza aerea, Eurocontrol, ha fatto sapere che la nuvola di ceneri dovuta all'eruzione del vulcano islandese Grimsvotn non dovrebbe comportare chiusure, neanche parziali, dello spazio aereo europeo nell'immediato. Mentre lo spazio aereo islandese dovrebbe restare chiuso fino a nuovo ordine.

Eurocontrol ha reso noto: 'Nessuna chiusura dello spazio aereo è prevista oggi e domani (lunedì e martedì), a eccezione dello spazio aereo e degli aeroporti islandesi'. L'organizzazione ha poi precisato che al momento la nuvola di fumo sprigionata dal vulcano raggiunge un'altitudine valutata tra gli 8 e i 12 chilometri di altezza.

Il vulcano Grimsvotn, il cui cratere si trovava sotto la superficie del ghiacciaio Vatnajokull, ha iniziato ad eruttare sabato pomeriggio e ieri le autorità islandesi hanno deciso di chiudere l'aeroporto internazionale di Keflavik e di sospendere i voli nello spazio aereo dell'isola.

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017