Excite

Wall Street, lo scandalo alla Sec. Porno su Internet anziché vigilare

Una commissione di inchiesta condotta dalla Securities and Exchange Commission (Sec), l'agenzia di controllo sulle attività di Wall Street, ha scoperto che alcuni funzionari della stessa Sec guardavano video porno su Internet anziché vigilare su quanto veniva fatto dai grandi della Borsa. A commissionare l'inchiesta è stato il senatore repubblicano Chuck Grassley.

Secondo il dossier, che è stato ottenuto dalla Abc, molti impiegati trascorrevano il tempo su siti come naughty.com, skankwire, youporn, mentre invece avrebbero dovuto controllare l'imponente sistema finanziario. Negli ultimi due anni e mezzo, proprio in piena crisi, sono stati individuati 31 casi gravi, di cui l'ultimo risale a solo un mese fa.

Alcuni dei dipendenti coinvolti sono alti funzionari, con stipendi che si aggirano tra i 100mila e i 222mila dollari all'anno. Un vero e proprio scandalo che ha travolto in pieno l'agenzia di controllo sulle attività di Wall Street. Ecco alcuni casi: un legale della Sec ha passato fino a otto ore al giorno scaricando immagini porno, che hanno occupato l'intero spazio disponibile sul suo computer; una contabile ha tentato di accedere a siti a luci rosse 1.800 volte in due settimane e ha scaricato 600 immagini a rischio sul suo hard drive; un altro dipendente è riuscito a superare un filtro di Google per accedere a siti 'proibiti'.

 (foto © LaPresse)

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017