Excite

Walter Siti vince il Premio Strega 2013 con Resistere non serve a niente

  • Facebook

Walter Siti è il vincitore del Premio Strega 2013 con Resistere non serve a niente, edito da Rizzoli: una vittoria di misura per lo scrittore modenese, che si è aggiudicato con 165 voti la 67/a edizione del premio, celebrata a Villa Giulia a Roma e trasmesso in diretta su Rai1.

Blogo in diretta. Walter Siti ospite di Antonello Piroso: guarda il video

Con un po' di scaramanzia prima dell'apertura dello spoglio Siti aveva dichiarato: "Mi sono dato perdente già da ieri. E' una bella tattica per restare tranquillo. Un esercizio zen. Tutto quello che viene è in più. Ho pregato fin dall'inizio il mio editore di non informarmi e di tenermi fuori dai meccanismi del premio perché mi rendeva ansioso". E invece Siti ha sbaragliato tutti contro i pronostici della vigilia, che lo davano per favorito prefigurando però una competizione molto più bilanciata: il suo Resistere non serve a niente ha vinto con 165 su 412 voti espressi (460 gli aventi diritto).

Sfida all'ultimo voto per il secondo posto, conquistato per un soffio da Alessandro Perissinotto con Le colpe dei padri (Piemme), 78 voti. Un solo punto in meno per il terzo posto di Paolo Di Paolo con Mandami tanta vita (Feltrinelli). Segue Romana Petri con Figli dello stesso padre (Longanesi), che non ha risparmiato una dura critica alla competizione letteraria: "questo non è un premio per donne né giovani né vecchie - ha dichiarato l'autrice - È dura, fate il calcolo: considerate il numero degli Strega e vedrete quante donne hanno vinto. È anche un premio dove non si cambia quasi mai l’editore vincente". Ultima Simona Sparaco con Nessuno sa di noi (Giunti), 26 voti. Il seggio è stato presieduto dal vincitore della scorsa edizione del premio Strega, Alessandro Piperno.

Dopo aver bevuto dalla bottiglia del Premio Strega simbolo della vittoria, Walter Siti ha dichiarato: "Non dedico il premio a nessuno in particolare. Ci sono persone a cui tengo e spero il libro sia stato scritto per loro". Docente nelle università di Pisa, Cosenza e L’Aquila, Siti ha esordito come narratore nel 1994 con il romanzo Scuola di nudo. Tra i suoi titoli più famosi Un dolore normale (1999), La magnifica merce (2004) e Troppi paradisi (2006), editi da Einaudi. Con Mondadori nel 2008 pubblica Il contagio, cui segue Il canto del diavolo (Rizzoli, 2009). Critico letterario ed autore di vari saggi, Siti è anche curatore dell’opera omnia di Pier Paolo Pasolini.

Resistere non serve a niente è la storia di Tommaso, un ex ragazzo obeso, matematico mancato e giocoliere della finanza, che soffre di un complesso di edipo irrisolto e vive di inconfessabili frequentazioni. Il suo è un mondo dove il dio denaro domina su tutto e l'unico valore da perseguire è il possesso: così il suo ritratto diventa un'indagine delle deformazioni dell'epoca contempranea.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017