Excite

Yara Gambirasio, a Bergamo si indaga per sequestro di persona

Yara Gambirasio, 13 anni, della provincia di Bergamo, esattamente di Brembate Sopra, è scomparsa dallo scorso venerdì pomeriggio. Yara era andata a consegnare uno stereo alle compagne di squadra di ginnastica ritmica quando di lei si è persa ogni traccia. Da quando alle 18.30 è uscita dal palasport del paese non si è più avuta notizia. A quanto pare il cellulare risulta spento dalle 18.49.

Guarda le foto di Yara Gambirasio

I genitori, non vedendola rientrare, hanno fatto scattare l'allarme circa un'ora più tardi. Immediatamente carabinieri, vigili e protezione civile, hanno iniziato le ricerche perlustrando, invano, gli edifici abbandonati della zona, frequentati dagli sbandati. A coordinare le indagini il pm Letizia Ruggeri, che ha aperto un fascicolo a carico di ignoti per sequestro di persona.

Yara Gambirasio, le ultime notizie

Da ieri sera sembra essere saltato fuori un testimone. Si tratta di un ragazzo di 19 anni, vicino di casa della 13enne, che sostiene di avere visto Yara con due uomini adulti sul ciglio della strada intorno alle 18.45 di venerdì a cinquanta metri da casa. Secondo quanto riferito dal testimone, Yara sorrideva ma in modo imbarazzato, mentre poco lontano era parcheggiata una Citroen rossa con le 4 frecce accese.

Dalle 7.30 di questa mattina sono riprese a Brembate Sopra le ricerche della ragazzina. Carabinieri, vigili del fuoco, polizia locale e volontari, si sono incontrati con il sindaco per decidere le priorità e stabilire quali e quanti mezzi sono necessari. Meteo permettendo si potrebbero usare sommozzatori per scandagliare il fiume Brembo.

I militari del nucleo investigativo provinciale hanno interrogato familiari, amiche, insegnanti, compagni di scuola, vicini di casa. Sembra che Yara non avesse alcun motivo per scappare; ha molti amici, è una giovane promessa della ginnastica ritmica, ha buoni voti a scuola, non ha problemi in famiglia. La famiglia, inoltre, non è in condizioni economiche tali da far pensare a un sequestro a fini d'estorsione. L'ipotesi che al momento si segue, dunque, è quella che la ragazza sia stata costretta a seguire qualcuno contro la sua volontà.

Sul sito web del Comune di Brembate di Sopra si legge: 'Una famiglia del nostro paese vive ore di apprensione per la scomparsa della propria figlia tredicenne. Yara Gambirasio non dà notizie di sè da venerdì 26 novembre. La giovane è uscita di casa nel primo pomeriggio per recarsi al palazzetto dello sport che si trova a poca distanza dalla sua abitazione. Yara indossata un pantacollant di colore nero, un giubbotto nero firmato Hello Kitty e aveva con ogni probabilità con sè anche uno zainetto. I genitori non si danno pace, anche perché non trovano alcun motivo plausibile che giustifichi la scomparsa. La ragazzina andava bene a scuola e non aveva mai avuto problemi. La scomparsa è stata denunciata ai carabinieri di Ponte San Pietro che stanno conducendo le ricerche assieme ai militari della Compagnia di Bergamo, la protezione civile e la Polizia locale dell'Isola. Con loro anche le unità cinofile. Chi dovesse incontrarla si metta in contatto immediatamente con le forze dell'ordine chiamando il 112 oppure telefonando alla caserma dei Carabinieri di ponte San Pietro - Tel 035.462728'.

Foto: comune.brembatedisopra.bg.it

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017