Excite

Yulin, donna salva 100 cani comprandoli ai mercati: boom di firme contro il "Festival"

  • Twitter @caoimhemurphix

Si chiama Yang Xiaoyun ed ha 65 anni la donna, diventata in questi giorni un simbolo della battaglia per i diritti degli animali in Cina, che salvando cento cani dalla strage del Festival di Yulin dietro pagamento di oltre mille dollari ai macellai, ha commosso il web col suo amore per gli indifesi.

I sentimenti dei nostri amici animali: foto e studi che ne dimostrano l'intelligenza

Coraggiosa e tenace come nessun altro difensore dei “senza voce” in una terra dove gli animalisti non hanno mai avuto vita facile, l'anziana signora è riuscita ad allestire a proprie spese un rifugio per le bestiole sottratte alla mattanza della sagra che anche quest'anno si è svolta nel sud della Cina.

Sono circa 1500 i cani, oltre ai duecento gatti custoditi nella stessa struttura, ospiti del centro di recupero degli animali salvati da Yang Xiaoyun personalmente o con l'aiuto di qualche volontario, mentre purtroppo i numeri del Festival di Yulin parlano ancora di una tradizione condivisa da larghe fasce della popolazione almeno di alcune regioni cinesi.

(La battaglia solitaria dell'insegnante cinese contro la strage dei cani a Yulin: video)

Contemporaneamente all'eroica lotta dell'insegnante in pensione che continua a sacrificare tempo e denaro per strappare alle mani dei carnefici i cani “condannati a morte”, sul web si sono moltiplicati gli sforzi degli animalisti di tutto il mondo nella raccolta firme contro il massacro dei “migliori amici dell'uomo.

Change.org e diversi siti gemelli hanno dato spazio a petizioni per l'abolizione di un Festival giudicato da gran parte dell'opinione pubblica internazionale crudele e ingiustificato, con appelli al governo di Pechino supportati da circa due milioni di sottoscrizioni.

La tradizionale mattanza di Yulin, a dire il vero, risulta priva di patrocinio delle autorità centrali della Cina, anche se il commercio di tale genere di carne è consentito, ma in ogni caso nessuna forma di repressione viene messa in atto a riguardo dalle forze dell'ordine nonostante le puntuali segnalazioni dei cittadini contrari alla festa.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017