Excite

Zanzare, rimedi e qualche curiosità

Sono l’incubo dell’estate: le zanzare.
Un nemico difficile da combattere, soprattutto quando la bella stagione costringe ad aprire porte e finestre.
"Esistono quasi 3.000 varietà di zanzare", dicono gli entomologi, mentre occorrerebbero circa 1 milione e 200mila punture di questo insetto per prosciugare l'intero ammontare di sangue presente in un uomo adulto.

Secondo gli esperti è dopo il rapporto sessuale (15 secondi la durata media) che le zanzare femmine si scatenano, andando in cerca di un po' di sangue per recuperare energie e avere una giusta dose di proteine per produrre le uova.
Per quanto riguarda i machi di zanzara, invece, nessun problema: sono vegetariani.

Fra i rimedi più utili per cercare di proteggersi dalle fastidiose compagne di estate, oltre ai classici rimedi della nonna, come l'aglio da cospargere e i gerani da tenere sul balcone, ce n'è uno molto poco usuale, proposto da un team di scenziati del Cnr. "Per estirpare il problema zanzara serve ripopolare le città di pipistrelli, da sempre il nemico numero uno di ogni insetto".

Pensate che in una sola notte d'estate un pipistrello riesce a ingerire una quantità tale di zanzare che il suo peso aumenta del 25-50%. Il problema dell'aumento di zanzare riscontrato negli ultimi anni è dunque legato alla diminuzione dei mammiferi volanti in circolazione, a causa sia dell'inquinamento, provocato anche dai pesticidi.

Tra gli altri rimedi più "ecologici" e realistici, ci sono gli oli essenziali, che devono essere applicati più spesso rispetto ai loro corrispettivi chimici, ma non sono dannosi nè per l'uomo nè per l'ambiente e hanno un'azione sia protettiva che lenitiva.

I Centers for Disease Control and Prevention statunitensi hanno pubblicato da poco la "guida antizanzara", scrivendo nero su bianco quali sono i prodotti da considerare sicuri ed efficaci per bonificare gli ambienti e come repellenti da applicare sulla pelle.

A passare l'esame del severo ente americano sono la dietiltoluamide, una sostanza che troviamo nella maggior parte dei repellenti antizanzara in commercio e la picaridina, principio attivo che si trova in molti oli da spalmare sul corpo, efficace come repellente nel garantire una protezione prolungata e priva di effetti collaterali tossici.

magazine.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016